Forza Nuova, le passeggiate della sicurezza e la Divina Commedia.

Ricevo e pubblico. Come spunto di riflessione e dibattito.

Chi sono gli “ignavi” nell’ inferno di Dante ?
Gli Ignavi sono coloro che durante la loro vita non hanno mai agito, né nel ben né nel male, senza mai osare avere una idea propria, ma limitandosi ad adeguarsi sempre.

Nel Canto III dell’ Inferno, Dante , nella sua commedia,  li inserisce nell’ antiferno, perché li giudica indegni di meritare sia le gioie del Paradiso, sia le pene dell’ Inferno, a causa proprio del loro non essersi schierati né a favore del bene, né a favore del male.

Notiamo che dopo la nostra iniziativa si sono scatenati gli ignavi moderni, quelli dei social, quelli da tastiera, quelli che dietro un monitor hanno le chiavi della soluzione dei problemi della vita e che hanno capito tutto. Peccato che dopo aver spento il pc tornano a sedersi sul loro comodo divano della loro comoda vita e continuano a disinteressarsi  di tutto quello che accade all’ esterno del portone di casa.

Perdonate se non avrete risposta da chi ha compiuto nella propria vita una scelta di vita militante, con tutto quello che ne comporta, rischi, sacrifici, gioie e dolori, il tutto in nome di un ideale, giusto o sbagliato che sia.

Noi ce ne freghiamo e tiriamo dritto, per quello che reputiamo giusto e che vogliamo portare nei nostri territori.

Se vi stancherete di continuare a chiacchierare e non fare nulla, unitevi a noi nella prossima passeggiata per la sicurezza, perché i nostri/vostri figli meritano una società diversa e migliore di quella attuale, e non si può che perseguire questa speranza tramite l’ azione.

A breve appronteremo una nuova data anche in funzione dei molti interessamenti ricevuti dalla cittadinanza.

FORZA NUOVA ORGOGLIO NAZIONALE, ESSERE ESEMPIO.

Questo inserimento è stato pubblicato in dibattiti. Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

2 Commenti

  1. fabrizio
    Pubblicato il 16 Febbraio 2016 alle 18:51 | Permalink

    In uno stato democratico e di diritto l’ordine pubblico è affidato alle Forze dell’Ordine, eventualmente coadiuvate da polizie private autorizzate e dalle associazioni combattentistiche.
    Quando gli stati hanno abdicato alle loro funzioni, lasciando la sicurezza a milizie partitiche, SA, croci frecciate, guardie di ferro e legionari o gladiatori, hanno spianato la strada al DISORDINE alla dittatura.

  2. Dante
    Pubblicato il 17 Febbraio 2016 alle 12:41 | Permalink

    Dopo le “ronde padane” si muovono ora i loro degni sodali.
    Che questi seminatori di odio, di razzismo e di xenofobia si ergano a tutori dell’ordine e della sicurezza è semplicemente nauseante. Sappiamo bene quale sia il loro modello di società: quella fascista, autoritaria e intollerante.
    Io non ho paura dei migranti e questi di fn mi disgustano.
    Del resto, le ultime vicende di corruzione fan capire molte cose: qualcuno per farsi vedere fa le “passeggiate” altri hanno applicato il concetto di “ladroni a casa nostra e … prima (a rubare) gli italiani”.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*
*