• IL CAMP A MISURA DI BAMBINO

    IL CAMP A MISURA DI BAMBINO

    IL CAMP MULTISPORT-MULTIDIVERTIMENTO
    PIU' INNOVATIVO E COINVOLGENTE DELLA BRIANZA....pronto a ripartire LUNEDI 13 GIUGNO FINO A FINE LUGLIO!
    Hai già iscritto il tuo bambino e la tua bambina dai 5 ai 13 anni?

    Scrivimi su info@tikitakacamp.it per qualsiasi informazione.
    Vi aspetto! alessandro

Torna la MajoRun – gli alunni ed ex alunni del Majorana vanno di corsa…

MAJORUN

SECONDA EDIZIONE

Il Liceo Scientifico e Classico Majorana di Desio, visto il successo dello scorso anno, organizza una corsa podistica non competitiva che si terrà a Desio il

24 maggio 2015

La partecipazione alla corsa è aperta a tutti, ma in particolare agli alunni ed ex alunni del Liceo, alle loro famiglie e al personale dell’Istituto. Si tratta di un momento di aggregazione e di festa, un’occasione per ritrovarsi tra compagni di classe, professori e famiglie, fuori dalle solite aule, e per riunire ex-compagni nel ricordo e nell’allegria.

Il Liceo Majorana da più di 40 anni è un prezioso punto di riferimento per la città di Desio e la provincia di Monza e Brianza, ed è considerato una scuola di eccellenza, per il prezioso servizio educativo, formativo e culturale che svolge. Quest’anno la Fondazione Agnelli ha evidenziato, mediante la sua ricerca triennale su 4238 scuole superiori italiane (si veda il “Progetto Eduscopio” http://www.eduscopio.it), come il Majorana di Desio sia una delle migliori scuole della nazione. In particolare, il corso di Liceo Classico del Majorana ha ottenuto il punteggio più alto in assoluto nella valutazione del “Progetto Eduscopio”.

Con la Majorun, il Liceo “uscirà” (anche fisicamente) dalla propria sede per presentarsi ai desiani in un’insolita veste sportiva, attraversando la città lungo due tracciati di 5.7 e 10 km.

Il ritrovo è previsto presso Liceo Majorana (via Agnesi 20, Desio) alle ore 9.00 e la partenza avverrà alle ore 9.50 per il percorso di 10 km e alle ore 10.00 per il percorso di 5.7 km. È possibile iscriversi alla corsa fino ad un’ora prima del via.

Per tutti i partecipanti sarà disponibile la maglia di partecipazione “MajoRun”, che verrà consegnata all’atto dell’iscrizione. La corsa è non competitiva, ma verrà assegnato un riconoscimento simbolico alla classe con il maggior numero di iscritti, sommando studenti e rispettivi genitori e familiari.

Al termine della corsa è previsto un intrattenimento musicale live ed uno con DJ e sarà possibile pranzare con panini e salamelle.

Un ringraziamento particolare va a tutti coloro, alunni, genitori, docenti e sponsor che contribuiranno alla realizzazione della manifestazione.

Desio, 11 maggio 2015

Pubblicato in L'artigiano del mese | Scrivi un commento

Lucrezia, Pippo, il Pd e il futuro dell’Italia….(e di Desio)

(immagine da Ilfattoquotidiano.it)

Ricevo e pubblico dalla senatrice Lucrezia Ricchiuti

CIVATI / RICCHIUTI: PROFONDA TRISTEZZA, ESCE UN PADRE FONDATORE DEL PARTITO DEMOCRATICO. LA MIA BATTAGLIA CONTINUA, CONTRO LE MAFIE E PER L’ANIMA DI SINISTRA DEL PD. LE MIE SCELTE FUTURE DIPENDERANNO DALL’EFFICACIA DEL MIO LAVORO E DALLA LIBERTA’ DI CUI DISPORRO’ NELLO SVOLGERLO.

Roma, 9 maggio 2015 – La senatrice brianzola Lucrezia Ricchiuti commenta così la scelta di Pippo Civati di uscire dal Partito Democratico: “Se Civati esce, il Partito perde uno dei suoi padri fondatori. E, ricordiamolo, perde anche chi ha condiviso con l’attuale segretario nazionale la stagione dei Rottamatori. Per questi motivi, e ancor prima per le straordinarie qualità umane e politiche di Pippo, la sua scelta mi rattrista profondamente.”.

Voglio però confermare la visione di servizio che ho del mio ruolo: sono stata scelta da tanti cittadini perché io conducessi una battaglia contro le mafie, la corruzione, l’ingiusta distribuzione delle opportunità. Il mio programma di lavoro è chiaro allora come oggi. Questa è una battaglia che scelgo di condurre nelle file del Partito Democratico per i miei concittadini e per l’anima di sinistra del PD. Questo è ciò che conta anzitutto.”.

La mia permanenza è condizionata, però, da due fattori: l‘efficacia della mia battaglia contro i mali del Paese, in qualunque manifestazione, e la libertà di cui sentirò di poter disporre nel condurla. Non dimentico, per esempio, le scelte di realismo politico che hanno portato a candidature tanto inaccettabili quanto ampiamente tollerate in diverse regioni oggi al voto.”

Se io e quanti condividono questi intenti usciremo sconfitti perché non saremo supportati nei nostri sforzi sinceri di migliorare l’Italia e il PD, allora credo che saremo in tanti a raggiungere Pippo. Se invece falliremo nel lavoro per nostri limiti, vuol dire che sarà il momento di lasciare il posto ad altri.”

Sen. Lucrezia Ricchiuti

Senato della Repubblica Italiana

Commissione 6° Finanze e Tesoro

Commissione Parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, anche straniere

Pubblicato in politica | Etichette: , , | 28 Repliche

VIDEO.”Tanto ci vediamo in giro”, la minaccia di un vigile in aula, ai consiglieri.

ECCO IL VIDEO DELLE MINACCE IN AULA

Qui intanto i documenti ufficiali di protesta e agitazione degli agenti di Desio, Lissone e Muggiò in merito al Patto per la sicurezza stipulato dai Comuni.

IL COMUNICATO DEGLI AGENTI

LA RICHIESTA DI CONCILIAZIONE AL PREFETTO

Pubblicato in politica | 19 Repliche

Terreni confiscati alla mafia. Vince la Coop La Spiga.

I terreni e gli edifici di via Molino Arese confiscati alla mafia assegnati dal Comune alla Cooperativa La Spiga. Unica che ha presentato la domanda.

Pubblicato in territorio | 4 Repliche

In consiglio comunale succede che….

Watch live streaming video from desiotv at livestream.com
Pubblicato in L'artigiano del mese | 4 Repliche

BEA. L’azienda da sempre meno trasparente di Desio. Sulle dimissioni del presidente…

Ricevo e pubblico, da Paolo di Carlo del M5S

La presidenza di BEA SpA è diventata una poltrona scomoda

La notizia delle dimissioni del Presidente di BEA SpA, Silvio Boselli, cade come un fulmine dal cielo poco sereno che incombe sulla società che gestisce l’inceneritore desiano.

Nella sua lettera di dimissioni, Boselli non usa mezzi termini: “Le tensioni degli ultimi mesi, aumentate a dismisura nelle ultime settimane, e le prevaricazioni nei miei confronti attuate recentemente, mi inducono a questa decisione nella consapevolezza che nulla di efficace e positivo possa sortire a favore della Società in queste condizioni”.

E infatti la notizia arriva a pochi giorni da una seduta, quella del 16 Aprile, che secondo le voci circolanti sarebbe stata molto travagliata, anche a causa di presunte e gravissime irregolarità legate all’assegnazione della gara per il rifacimento del turboalternatore all’interno del forno inceneritore.

«Non ci stupisce che l’Ing. Boselli abbia deciso di chiamarsi fuori da una situazione così difficile» afferma il Consigliere M5S Paolo Di Carlo «evidentemente la sua posizione è divenuta insostenibile a causa della pessima gestione della Società e dei troppi errori compiuti negli ultimi anni, a partire dal naufragato (per fortuna) progetto di raddoppio del forno, fino allo scambio azionario con CEM Ambiente. Scambio abortito, in quanto dichiarato illegale e penalmente perseguibile. Ma per meglio comprendere la situazione, abbiamo subito richiesto il verbale della riunione del 16 Aprile.»

L’ostinazione a voler tenere in vita un impianto obsoleto con una strategia industriale anacronistica sta portando l’azienda alla rovina. Il Movimento 5 Stelle a Desio lo dichiara da anni: occorre un taglio netto con il passato, l’azzeramento dei vertici di Bea SpA e Bea Gestioni SpA e un nuovo piano industriale orientato alla dismissione del forno e al massimo riciclo dei rifiuti in accordo con la strategia Rifiuti Zero.

Conclude Di Carlo: «Invitiamo i Sindaci dei comuni coinvolti a pretendere a loro volta chiarezza su quanto sta accadendo nella società BEA.»

Movimento 5 Stelle Desio

qui la lettera di dimissioni
http://desio5stelle.net/wp-content/uploads/2015/04/dimissioni-lettera.jpg

Pubblicato in L'artigiano del mese | Etichette: , , , | 3 Repliche

Assistere a casa anziani e malati. Un corso con la CRI di Desio.

Dal 19 maggio parte la 2°edizione del corso per imparare come assistere anziani e malati a casa
Il Comitato Locale di Desio di Croce Rossa Italiana e il Nucleo Brianteo dell’ARLI (Associazione Regionale Lombardia Infermiere/i) sono lieti di presentare la seconda edizione di “Prendiamocene Cura”, il corso formativo volto a informare e istruire le famiglie e gli operatori assistenziali sulle pratiche di aiuto domiciliare.
 Alla luce del successo della prima edizione e in risposta alle richieste pervenute agli organizzatori,  anche quest’anno “Prendiamocene Cura” permetterà a quanti vorranno di esplorare sia le principali patologie del malato e dell’anziano, sia le tecniche e i metodi per la prevenzione e la cura delle stesse all’interno dell’ambiente domestico.
Lo scopo è sempre lo stesso. Aumentare le possibilità, le occasioni e le competenze di assistenza a domicilio per anziani e malati cronici, al fine di limitare al minimo i disagi correlati alla degenza ospedaliera.
12 lezioni teoriche e pratiche aperte a tutti, dal 19 maggio al 27 giugno, tenute dagli istruttori del Comitato Locale di Desio di Croce Rossa Italiana e da infermieri e docenti universitari del Nucleo Brianteo dell’ARLI al termine delle quali seguirà la consegna di un attestato di partecipazione.
Nello specifico, “Prendiamocene Cura” tratterà di tutti quegli aspetti legati alla vita dei degenti a domicilio: fondamenti di igiene e prevenzione delle complicanze della persona immobilizzata, norme sull’alimentazione specifica per i malati, gestione dell’emergenza, ecc.
Ma non solo. Allo scopo di offrire un contributo ancora maggiore alle necessità dei partecipanti, il nuovo corso prevederà un aumento delle lezioni pratiche e delle sessioni riservate alle tecniche di assistenza, come la mobilizzazione e l’igiene del malato a letto, uso di padelle, pappagalli, pannoloni, condom urinari, rilevazione parametri vitali e glicemia capillare, apparecchiatura di una entero/uro stomia, medicazione di semplici lesioni cutanee e altro ancora.
Il Comitato Locale di Desio di Croce Rossa Italiana e il Nucleo Brianteo dell’ARLI sono pronti quindi ad offrire nuovamente la propria professionalità per questa nuova occasione di apprendimento e di aiuto e attendono quanti vorranno partecipare.
SITO DELL’EVENTO FORMATIVO
http://prendiamocenecura.wix.com/2015
 tel 324/984.1842
Iscrizioni edizione 2015
Esistono varie modalità di iscrizione:
Tramite internet
Clicca nel link e compila il modulo di iscrizione
MODULO ON-LINE ISCRIZIONE
 Via Fax
Scarica il MODULO di iscrizione e inviaolo al   FAX 0362/476.833
MODULO PDF
 Segreteria
Consegna il modulo di iscrizione direttamente alla segreteria
Orari di segreteria:
Lunedì- Venerdì ore 9.00 – 18.00
Sabato dalle ore 14.00 alle ore 20.00
presso la sede della Croce Rossa di Desio (via Milano, 304 – ang via Fermi)
Contributo richiesto
Per il corso è richiesto un contributo economico il cui l’intero importo sarà utilizzato per attività di prevenzione e tutela della salute sul territorio locale e provinciale. Tutto il personale docente partecipa al corso in modo volontario, disinteressato e gratuito.
  • Iscrizione  30 €
  • Iscrizione soci-ordinari Croce Rossa Italiana 25 € (è obbligatorio presentare copia del versamento della quota annuale 2015)
  • Iscrizione soci-attivi (volontari) Croce Rossa Italiana 20 €
  Modalità di pagamento
  •  Mediante Bonifico BancarioIntestato a : Croce Rossa Italiana – Comitato Locale di Desio
           Banca di Credito Cooperativo di Carate Brianza filiale di Cesano Maderno – Ag. 30
            IBAN: IT 52 I 08440 32910 000000260579                Causale: Contributo Prendiamocene Cura
  • Direttamente alla Segreteria del Corso (durante la serata del 19 maggio)
Pubblicato in L'artigiano del mese | 1 Replica

And the winner is……

Gara manutenzione edifici pubblici x 2 anni.
Su 30 imprese vince una di Casal di Principe con ribasso del 27,8%: importo del contratto 333mila Euro

qui la determina di assegnazione lavori comune

Buon lavoro!

 

Pubblicato in L'artigiano del mese | 7 Repliche

Binari del tram….Pisapia portali via!

Ennesimo incidente in via Garibaldi, per colpa dei vecchi, fastidiosi, pericolosi, binari del tram.
La competenza – in molti ancora non lo sanno, forse nemmeno in Comune – è solo ed esclusivamente del Comune di Milano. Come spiega ATM in una apposita nota.

Spiace dover ribadire nuovamente quanto l’azienda ha già comunicato da diversi anni: la linea tranviaria Milano-Desio è stata riconsegnata nel 2012 al Comune di Milano e quindi non è più in carico ad Atm. Viene indicata impropriamente Atm come responsabile delle rotaie dismesse nel comune di Desio, quando non ha invece alcun potere né obbligo circa la rimozione dei binari.

Come statuisce il Codice Civile (art. 822, comma 2) le “strade ferrate” appartengono allo Stato o all’ente territoriale e fanno parte del Demanio Pubblico. Anche l’articolo 824 ribadisce che “le strade ferrate” che appartengono alle province o ai comuni sono soggetti al regime del Demanio Pubblico. I binari in Desio, quindi, fanno parte dell’insieme dei beni inalienabili dell’Ente Locale sui quali Atm non ha quindi alcuna potestà o proprietà. La loro rimozione deve essere pertanto disposta dal Soggetto Pubblico proprietario.

Dopo oltre tre anni dalla riconsegna dei binari al proprietario speriamo di aver chiarito una volta per tutte la realtà dei fatti.

 

Pubblicato in territorio | 5 Repliche

Prova tecnica Live

Pubblicato in L'artigiano del mese | Scrivi un commento