• IL CAMP A MISURA DI BAMBINO

    IL CAMP A MISURA DI BAMBINO

    IL CAMP MULTISPORT-MULTIDIVERTIMENTO
    PIU' INNOVATIVO E COINVOLGENTE DELLA BRIANZA....pronto a ripartire LUNEDI 13 GIUGNO FINO A FINE LUGLIO!
    Hai già iscritto il tuo bambino e la tua bambina dai 5 ai 13 anni?

    Scrivimi su info@tikitakacamp.it per qualsiasi informazione.
    Vi aspetto! alessandro

Desio, “provincia” di Brindisi?

Con la morte nel cuore, per quanto successo a opera di vigliacchi, riceviamo e pubblichiamo.

Renato Farina su attentato a Brindisi:”Stavolta più che mai il terrorismo mafioso ha sbagliato i suoi conti. Colpire i ragazzi di una scuola suscita l’ira di chiunque abbia una briciola di umanità e diventa un chiaro invito ad abbandonare indifferenza e omertà dinanzi a ‘ndrangheta, camorra o cosa  nostra. Lo dico da deputato di Desio e della Brianza dove queste forze oscure ancora agiscono, come dimostra la devastazione di un centro di formazione. Solidarieta’ totale ai ragazzi e alle famiglie colpite, condanna totale, allarme fortissimo.
Anche se mi domando come sia possibile impiegare forze per dare la scorta a Ciancimino, e lasciare la scuola Falcone, il giorno che arriva la manifestazione antimafia, senza vigilanza attenta”.

Intanto anche la Lega Nord, con il consigliere Andrea Villa, commenta la devastazione del Polo: “Sono stati degli idioti”.

 

Pubblicato in L'artigiano del mese | Etichette: | 7 Repliche

17 domande (inquietanti) sulla vicenda Polo Universitario.

Perchè la struttura era ancora “fantasma” nonostante sia a disposizione del Comune da anni?

Come è possibile che la banda di devastatori si sia introdotta così facilmente nella struttura?

Come è possibile che della devastazione, in una zona così urbanizzata, non si sia accorto nessuno?

Perchè una struttura così già spesso nel mirino di vandali era del tutto incustodita?

Perchè un bando pubblico “di facciata” se l’assegnazione al Consorzio era già, in sostanza, decisa?

Perchè la giunta prima impone lo “zitti tutti” per non fare uscire la notizia e poi avvia una straordinaria macchina mediatica mai vista, cercando (e trovando) il consenso di “tutta Italia”?

Perchè la sentenza della giunta immediata (affrettata?): “Non sono vandali”?

Perchè degli esponenti desiani della ex maggioranza di centrodestra (a parte Ielo) nessuno prende posizione?

Cosa significa la frase, che ho sentito, “‘ndrangheta? Magari qualcosa di peggio…”.

Perchè dopo un fatto di tale portata non è stato previsto un controllo permanente della struttura?

Perchè non era ancora stato ripristinato un allarme?

Come è possibile che ladri possano essere entrati di nuovo, del tutto indisturbati, durante la giornata di mercoledì (mattina c’era il perito e le fotocopiatrici c’erano – la ricostruzione della giunta – pomeriggio è andato il sindaco per un sopralluogo e mancavano, con i ladri che avevano fatto un buco al terzo piano) e abbiano usato qualche gru o simile per portare via gli enormi macchinari?

Come è possibile che giovedì 17 un funzionario del Comune pubblichi all’albo una determina, dove dice di essersi confrontato con un altro dirigente del Comune, parlando dei danni di nuovo inferti alla struttura il 16 maggio e il vicesindaco assessore alla sicurezza, ricevendo la notizia venerdì 18 mattina (2 giorni dopo) da Made in Desio, non ne sappia nulla?

Come è possibile che lo stesso venerdì mattina nessuno ancora risulterebbe aver fatto denuncia del furto, già invece certificato nella determina?

Perchè il sindaco, pronto nel comunicare con conferenza stampa urgente e foto-video reportage la prima devastazione, giovedì a mezzogiorno, durante il briefing con la stampa in comune, tiene volutamente nascosta la notizia (eppure gli è stata fatta una domanda su eventuali novità al Polo)?

Perchè la notizia esce solo grazie a Made in Desio?

Perchè l’annessa Torre, i cui lavori dovevano riprendere a gennaio, è ancora ferma al palo?

PS Queste domande non vogliono gettare nessun sospetto, dare nessuna interpretazione, paventare nessuna ombra, fare nessuna accusa. Perchè i fatti restano gravi e le vittime siamo tutti noi, il Comune, i desiani.  Le domande vogliono solo ed esclusivamente cercare di capire, insieme, che cosa possa essere successo, di comporre insieme un puzzle che sembra molto complesso e strano.

 

Pubblicato in L'artigiano del mese | 5 Repliche

Polo Universitario: “Abbiamo alzato l’IMU x trovare i 300 mila euro necessari”

Dichiarazione del vicesindaco Ricchiuti ad “Avviso Pubblico”

Intanto arriva anche il comunicato del Coordinamento dei comitati di quartiere.

Leggi tutto »

Pubblicato in L'artigiano del mese | Etichette: | Scrivi un commento

Breaking news: confermato, clamoroso, ulteriore, raid al Polo!

RUBATE TRE GROSSE FOTOCOPIATRICI, DUE ANCORA IMBALLATE, AL TERZO PIANO, DOPO AVER PRATICATO UN BUCO NEL CAPANNONE. SAREBBE SUCCESSO MERCOLEDI, DURANTE IL GIORNO.

“Senza parole, inquietante, assurdo”, il commento del vicesindaco

tutta la vicenda domani su IL GIORNO

Troviamo questa determina dirigenziale di ieri, giovedì 17 maggio. Dalla quale, sembra di capire, ci sia stato un altro assalto al Polo? Possibile? La giunta sembra non saperne nulla. Verifiche in corso…presto aggiornamenti.

…Sentito verbalmente il Direttore il Settore Tecnico, il quale, a seguito dei danni che sono stati ancora inferti in data 16.05.2012 alla struttura del Polo Tecnologico Universitario sito in Via Lavoratori Autobianchi, il cui ammontare è ancora da quantificare, ha chiesto che il sito stesso sia piantonato durante la notte al fine di evitare ulteriori possibili inquinamenti della scena del reato sino a che non sia stata effettuata la rilevazione da parte del perito della società assicuratrice;

Vista la nota prot. n. 15488 del 17.05.2012, con la quale la ditta I.V.R.I. S.p.A., già appaltatrice del servizio di vigilanza notturna ha aderito alla richiesta di piantonamento fisso con auto per le notti del 16 e 17 maggio c.a. e rilevato che il costo ammonta a euro 300;….

Pubblicato in L'artigiano del mese | Etichette: | 1 Replica

La preside lancia l’appello: “Troppo cibo buttato, grave spreco, mangiate”

In questi giorni la dirigente scolastica di via Agnesi, prof. Alda Maria Riva, ha inviato una circolare agli alunni, ai genitori e, per conoscenza, ai docenti. Sollevando un problema grave, diffuso e, probabilmente, annoso.

“Con dispiacere rendo noto agli alunni e ai loro genitori il serio problema degli avanzi di cibo in mensa. Alle fine dei momenti dedicati al consumo dei pasti, spesso i vassoi degli alunni risultano ancora carichi di cibo non consumato, che, purtroppo, finisce nei sacchetti dell’umido.

Leggi tutto »

Pubblicato in L'artigiano del mese | Etichette: | Scrivi un commento

Il mondo si ritrova in piazza a Desio

Dolci, musica e danze del mondo sabato pomeriggio 19 maggio in piazza Conciliazione. Nell’ambito della rassegna “Culturando” del mese di maggio, dedicata alla multiculturalità, le donne del corso di pasticceria etnica organizzato dal Coordinamento Desio Città Aperta offriranno ai passanti assaggi dei dolci preparati con le ricette imparate durante l’anno. Torte, biscotti e frittelle del Marocco, Tunisia, Pakistan, Romania, Bielorussia, Ecuador, Brasile e Italia. Ci sarà anche la possibilità di fare tatuaggi all’hennè, tipici della tradizione marocchina e pakistana. Intanto, dal palco suonerà il gruppo del musicista congolese Pegas Ekamba, autore del libro musicale “L’Africa che fa!” che coinvolgerà il pubblico in danze africane.

Pubblicato in L'artigiano del mese | Etichette: | Scrivi un commento

Aurora Desio, sempre più…una Scuola calcio modello in Italia.

Pubblicato in L'artigiano del mese | Etichette: | Scrivi un commento

L’assessore Ricchiuti sulle multe: “Forse se ne davano troppo poche prima”

Messo a budget in bilancio 500.000 euro di multe per quest’anno.

“Lamentele di automobilisti che le hanno ricevute? Con me tanti cittadini si lamentano perchè non vengono date. Le multe vanno date, anche se a volte ci vuole buon senso. Le multe fuori dalla chiesta piena per le comunioni? Eh, insomma.. La multa alla macchina del messo comunale? E’ vero, me l’han detto… no comment”.

Sfilza di multe in via Tripoli, mercoledì ore 12.

Stesso giorno e ora, 13 auto ferme in via Garibaldi, in divieto, graziate.

 

Pubblicato in L'artigiano del mese | Etichette: | 1 Replica

Lo sfogo di Martina.

 

Domani su IL GIORNO l’intervista a Martina Marusi, soli 25 anni, titolare dell’Euronics di via Garibaldi bersagliato dai furti, costretta a dormire in auto davanti al negozio.
Con un appello alla giunta: “Più illuminazione e fate funzionare le telecamere di sorveglianza, ho chiesto le immagini ma mi hanno detto che non erano in funzione. E’ assurdo”.

 

Pubblicato in L'artigiano del mese | Etichette: | Scrivi un commento

Pedemontana, un grande “plastico” x far vedere come invaderà il territorio

tratto da www.desio5stelle.org

 

Lunedì sera, 14 maggio 2012, ci siamo incontrati per una riunione. Tra i temi principali c’era l’ultimazione del plastico che consentirà di visualizzare le proporzioni dell’autostrada che attraverserà la nostra Città. Abbiamo ideato il Plastico perché siamo convinti che la maggior parte dei cittadini Desiani non abbia la minima idea di quanto stia per accadere realmente a Desio.

Molti si ritroveranno con una casa “vista/respiro autostrada”, qualcun altro (probabilmente la maggioranza) soffrirà i disagi causati dai cantieri, altri stanno combattendo contro l’esproprio di terreni e case, molti altri imprecheranno a causa del pedaggio doppio rispetto alla media Italiana. E ancora, molti non sanno che l’immissione dell’autostrada nella Milano-Meda sarà ad imbuto (una sola corsia verso Milano, all’altezza di Cesano Maderno). Molti, o quasi tutti, non sanno neppure che le corsie dell’autostrada che attraverserà Desio saranno 8 (3+3+2 di emergenza, come l’autostrada del Sole); probabilmente queste stesse persone non sono neppure informate del fatto che dietro l’Ospedale di Desio sta per sorgere un’area di servizio che occuperà una superficie grande 6 volte l’area del complesso ospedaliero. Sono davvero tante le cose che molti cittadini purtroppo non sanno, oltre a quanto elencato.

qui l’articolo completo
http://www.desio5stelle.org/101-stop-cemento/139-pedemontana-lo-scempio-di-desio.html

 

Pubblicato in L'artigiano del mese | Etichette: | Scrivi un commento