Welcome in Desio.

Questo inserimento è stato pubblicato in dibattiti. Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

4 Commenti

  1. angelo
    Pubblicato il 15 Maggio 2015 alle 12:29 | Permalink

    non capisco il senso della cosa.
    secondo me si poteva evitare questo post,
    chiamalo razzismo, o in altro modo, ma sono stufo di queste paranoie con i musulmani, poverini, sono buoni ecc.
    l’unica cosa è che per loro siamo infedeli

  2. fabrizio
    Pubblicato il 16 Maggio 2015 alle 15:00 | Permalink

    Sarebbe meglio “Welcome in Italy”.

  3. Bellone
    Pubblicato il 17 Maggio 2015 alle 18:23 | Permalink

    Amici forse quello che dirò non sarà condiviso; quando una comunità straniera si estranea dalla società in cui vive,prega ,predica e parla esclusivamente nella sua lingua che beneficio può apportare alla stessa in cui è un corpo estraneo.
    Dobbiamo evitare enclavi etniche che non giovano a nessuno.

  4. fabrizio
    Pubblicato il 18 Maggio 2015 alle 07:07 | Permalink

    Osservazione giusta, ma è tardi ormai.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*
*