Zanello? Corti? No, grazie. Montrasio chiede l’impegno su alcuni punti

Ballottaggio: rispondere è cortesia, ma gli elettori decidono da soli

La domanda che ci sentiamo ripetere più spesso in questi giorni che anticipano il ballottaggio tra Corti e Zanello è “sappiamo che non appoggiate nessuno, ma…”.
Ma cosa? Purtroppo non hanno ancora capito che il M5S rispetta davvero questa regola e ci provano comunque.

E visto che siamo persone per bene e che uno dei due contendenti, nostro malgrado, alla fine sarà il Sindaco di Desio, abbiamo risposto cortesemente a entrambi come segue.

I voti dei nostri elettori non ci appartengono, abbiamo troppa considerazione dei cittadini che ci hanno votato per considerarli dei “pacchi di voti” da spostare.
Chi ci ha scelto al primo turno si informerà e deciderà liberamente se e per chi votare.
In quest’ottica, a Corti e a Zanello suggeriamo di parlare direttamente agli elettori 5 Stelle, che sono perfettamente in grado di capire se una proposta è credibile o se li si sta prendendo in giro.
Ai due candidati l’onere di convincere gli elettori.

Resta il rammarico di dover scegliere per l’ennesima volta il meno peggio, votare “turandosi il naso”, o annullare la scheda.

Intanto il nostro gruppo sta lavorando per proporre pubblicamente dei punti che i due candidati potrebbero impegnarsi a portare avanti, da subito e con tempi di realizzazione certi. Cose che abbiamo già scritto nel nostro programma ed eventuali suggerimenti che ci dovessero arrivare in questi giorni dai cittadini.

Questo inserimento è stato pubblicato in L'artigiano del mese. Metti un segnalibro su permalink. Inserisci un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

8 Commenti

  1. pravda55
    Pubblicato il 11 giugno 2016 alle 08:02 | Permalink

    Possiamo conoscere questi punti da realizzare in tempi certi?

  2. Claudio Fiore
    Pubblicato il 12 giugno 2016 alle 14:15 | Permalink

    Non sorprende la scelta. Lodevole. Mai una delusione

  3. fabrizio
    Pubblicato il 12 giugno 2016 alle 14:28 | Permalink

    Al M5S incombe l’obbligo di non consegnare il Comune alla destra. Con il centro-sinistra si può trovare un accordo sul programma. Poi la Montrasio potrebbe essere un buon assessore all’Ecologia, in luogo del poco votato Guidotti.

  4. Alberto
    Pubblicato il 12 giugno 2016 alle 15:38 | Permalink
  5. Alberto
    Pubblicato il 13 giugno 2016 alle 09:03 | Permalink

    La reale “indipendenza” e l’essere alternativi dei 5stelle si misura anche stavolta. E’ uguale a zero. Dopo 4 anni e mezzo su 5 a votare tutto quello che Corti ha portato in CC. Ne preparano altri 5 in cambio di una commissione…

  6. american sniper
    Pubblicato il 15 giugno 2016 alle 13:39 | Permalink

    Vitale ? Bencini ? Vitale in caso di vittoria di Zanello sarà presidente del consiglio comunale , invece la Bencini di fratelli d’ Italia farà l’ assessore . Si accettano scommesse sulla durata in giunta della Bencini e sull’ incarico di Vitale .L’ armata Brancaleone di Zanello entrerà quasi subito in crisi .

  7. fabrizio
    Pubblicato il 22 giugno 2016 alle 09:04 | Permalink

    Sara Montrasio ha giocato bene al primo turno e male al secondo.
    Al ballottaggio, doveva trattare con Corti per ottenere l’assessorato all’Ecologia. Avrebbe ossigenato politicamente la Giunta e dato un grosso contributo alla pulizia dell’ambiente cittadino.
    Farà esperienza, se decide di rimanere in politica.

  8. Pubblicato il 25 giugno 2016 alle 19:54 | Permalink

    Mi spiace deluderla ma nessun candidato del Movimento 5 Stelle fa accordi per avere posti in giunta o occupare altre posizioni. E a chi ancora pensa che senza scendere a compromessi non si arriva a governare, basta guardare Roma, Torino, Vimercate e gli altri comuni italiani dove si è dimostrato che un altro modo di fare politica è possibile.
    A Desio forse non eravamo ancora pronti, ma grazie per l’apprezzamento sul primo turno, ce la metteremo tutta per essere rilevanti anche dall’opposizione.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*
*